xXx – Il ritorno di Xander Cage

LA TRAMA:

xXx – Il ritorno di Xander Cage – amante degli sport estremi, creduto morto da tempo, ritorna dal suo esilio volontario e viene reclutato dalla NSA per catturare Xiang e recuperare un’arma potente conosciuta come Vaso di Pandora, che può controllare i satelliti e bypassare ogni codice di sicurezza. Xander quindi mette su una squadra fidata e si ritrova coinvolto in una cospirazione mortale di corruzione tra i governi del mondo, tra cui il suo paese.

IL TRAILER:

LA MIA OPINIONE/RECENSIONE:

xXx – Il ritorno di Xander Cage è il terzo capitolo di una saga: Vin Diesel interpretò il primo xXx nel lontano 2002, mentre spettò a Ice Cube ereditare la serie nel più sfortunato xXx2: The Next Level (2005).

Forte del successo stratosferico (e crescente!) della serie Fast & Furious, la Universal rilancia il franchise a oltre dieci anni di distanza con questo lungometraggio, diretto da D. J. Caruso e coprodotto dallo stesso Diesel.

Più che un film, xXx – Il ritorno di Xander Cage è la versione cinematografica degli spettacoli di cascatori in un parco a tema. Rispetto agli esordi con la regia di Rob Cohen quindici anni fa, questa pellicola è ancora più pretestuosa, ridicola, tamarra e priva di ogni senso della misura.

Ma dopotutto questo è proprio xXx! Questa è la xXx filosofia: forte, elementare, un po’ ridicolo.

Il ritorno di Vin Diesel nel ruolo di un appassionato di sport estremi che può diventare la più potente macchina da guerra, a patto di stare dalla parte giusta e di essere circondato di belle donne, è annunciato da una colonna sonora più che eloquente, sui titoli di testa: una specie di ininterrotto jingle, sparato a volume altissimo, che fa bum-bum-bum.

Tirando ora le somme su xXx – Il ritorno di Xander Cage si può dire che è talmente tanto privo di vergogna da risultare di frequente uno spasso, perché tutti, attori e autori, ne sembrano perfettamente consapevoli: rispetto al parallelo Fast & Furious, tutto è virato sullo humor iperbolico, e lo stesso Diesel sembra sul punto di scoppiare a ridere una scena sì e l’altra no. 

Consigliato a tutti, in quanto è un film divertente anche se di azione.

Buona visione.

Vin Diesel e Ruby Rose in xXx – Il ritorno di Xander Cage

LA CURIOSITÀ:

I sequel di xXx – Dell’action xXx (2002) è stato realizzato un sequel tre anni dopo e ne è stato annunciato un secondo.

LA FRASE:

Leggi tra le righe…

IL CAST e LA REGIA:

  • D.J. Caruso: Regia
  • Vin Diesel: Xander Cage
  • Samuel L. Jackson: agente Augustus Eugene Gibbons
  • Toni Collette: Jane Marker
  • Nina Dobrev: Rebecca ‘Becky’ Clearidge
  • Donnie Yen: Xiang
  • Deepika Padukone: Serena Unger
  • Kris Wu: Harvard ‘Nicks’ Zhou
  • Ruby Rose: Adele Wolff
  • Tony Jaa: Talon
  • Nicky Jam: Lazarus
  • Rory McCann: Tennyson
  • Al Sapienza: direttore CIA
  • Michael Bisping: Hawk
  • Ariadna Gutiérrez: Gina Roff
  • Hermione Corfield: Ainsley
  • Tony Gonzalez: Paul Donovan
  • Héctor Aníbal: capitano Swat
  • Ice Cube: Darius Stone
  • Neymar: sé stesso

I DOPPIATORI ITALIANI:

  • Francesco Pannofino: Xander Cage
  • Alessandro Rossi: agente Augustus Eugene Gibbons
  • Barbara De Bortoli: Jane Marker
  • Gaia Bolognesi: Rebecca ‘Becky’ Clearidge
  • Luigi Ferraro: Xiang
  • Chiara Gioncardi: Serena Unger
  • Stefano Crescentini: Harvard ‘Nicks’ Zhou
  • Benedetta Degli Innocenti: Adele Wolff
  • Niccolò Guidi: Talon
  • Francesco Meoni: Lazarus
  • Alberto Bognanni: Tennyson
  • Angelo Maggi: direttore CIA
  • Massimo Bitossi: Hawk
  • Veronica Puccio: Ainsley
  • Vladimiro Conti: Mark Phillips
  • Luca Graziani: capitano Swat
  • Simone Mori: Darius Stone
  • Simone Crisari: Neymar
No votes yet.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *