Morgan

LA TRAMA:

MorganLee Weathers dipendente di una corporation specializzata nella risoluzione di problemi, viene inviata in un laboratorio segretissimo e isolato dove deve investigare su alcuni incidenti avvenuti, che potrebbero essere stati causati da una giovane di nome Morgan: apparentemente una ragazza normale ma che in realtà cela un lato pericolosissimo, lei è una ibrido creato in provetta che ha sviluppato emozioni piuttosto “complesse”.

IL TRAILER:

LA MIA OPINIONE/RECENSIONE:

Convincente esordio alla regia per Luke Scott, figlio di Ridley: non batte strade nuove e non fornisce variazioni innovative, ma affronta l’argomento con solide capacità narrative e buon occhio per soluzioni visive suggestive (il finale nella foresta ne è valido esempio).

In un cast apprezzabile si rivede con piacere la mitica Michelle Yeoh. In piccoli ruoli anche Jennifer Jason LeighBrian Cox. Anya Taylor-Joy, recente ottima protagonista di The Witch, replica la convincente prova con un ritratto sensibile e sfaccettato di un essere predestinato alla sofferenza.

Da segnalare la musica pervasiva e suggestiva di Mark Patten, che contribuisce a generare un’atmosfera sospesa e inquietante.

Da Frankestein, che fu il primo film del genere, cruciale è sempre stata l’inconsapevolezza del “mostro” o, più ancora, la sua “innocenza” rispetto alla venuta al mondo, in una riflessione sull’essenza della natura umana e sulla sua replicabilità artificiale.

Il lungo colloquio tra lo psicologo interpretato da Paul Giamatti e Morgan che si colloca nella fase centrale del film mette in evidenza questi aspetti, ponendo a confronto la fragilità ferita e letale di Morgan con il sin troppo umano senso di superiorità e di manipolazione dello psicologo.

Dopo i primi due terzi di preparazione, nell’ultimo terzo il film passa quindi all’azione disperdendo un po’ l’atmosfera plumbea e opprimente attentamente edificata, per mettere in scena lotte e inseguimenti ben realizzati, che conducono peraltro a un efficace colpo di scena finale.

Una pellicola quella di Morgan molto ben realizzata e consigliata agli amanti del genere fanta-horror, basato sulla creazione della vita artificiale. 

Buona visione.

Anya Taylor-Joy interpreta Morgan nell’omonimo film del 2016.

LA CURIOSITÀ:

Morgan è il film di esordio del regista Luke Scott, figlio del celebre regista Ridley Scott.

IL CAST e IL REGISTA:

  • Luke Scott: Regia
  • Kate Mara: Lee Weathers
  • Anya Taylor-Joy: Morgan
  • Courtney Caldwell: Morgan a 5 anni
  • Amybeth McNulty: Morgan a 10 anni
  • Paul Giamatti: Dr. Alan Shapiro
  • Toby Jones: Dr. Simon Ziegler
  • Rose Leslie: Amy Menser
  • Boyd Holbrook: Skip Vronsky
  • Michelle Yeoh: dott.ssa Lui Cheng
  • Jennifer Jason Leigh: Kathy Grieff
  • Vinette Robinson: Brenda Finch
  • Chris Sullivan: Dr. Darren Finch
  • Brian Cox: Jim Bryce
  • Michael Yare: Ted Brenner
  • Crispian Belfrage: Charles Grimes
  • Luke Whoriskey: Jimmy
  • Jonathan Aris: David Chance

I DOPPIATORI ITALIANI:

  • Letizia Scifoni: Lee Weathers
  • Emanuela Ionica: Morgan
  • Giorgia Ionica: Morgan a 10 anni
  • Massimo Rossi: Dr. Alan Shapiro
  • Marco Guadagno: Dr. Simon Ziegler
  • Chiara Gioncardi: Amy Menser
  • Francesco Venditti: Skip Vronsky
  • Laura Romano: dott.ssa Lui Cheng
  • Claudia Razzi: Kathy Grieff
  • Selvaggia Quattrini: Brenda Finch
  • Roberto Draghetti: Dr. Darren Finch
  • Dario Penne: Jim Bryce
  • Simone Crisari: Ted Brenner
No votes yet.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *