Repo Men

LA TRAMA:

Repo Men – Nel futuro prossimo, la multinazionale The Union fornisce l’impianto di infallibili organi meccanici per migliorare le prestazioni di vita a fronte di periodici versamenti di denaro. Ai clienti insolventi fanno visita i “Repo Men“, agenti autorizzati all’espianto immediato senza il minimo riguardo per la sopravvivenza dei corpi ospiti. In seguito ad un incidente sul lavoro, anche il miglior recuperatore in circolazione subisce l’installazione di un cuore artificiale, con la conseguenza di diventare in breve un bersaglio per il suo ex socio.

IL TRAILER:

LA MIA OPINIONE/RECENSIONE:

Repo Men è un discreto action fantascientifico, ambientato in un futuro sporco e degradato, che non si allontana molto dalla nostra realtà.

Tira in ballo temi interessanti, anche sé già trattati.

La prima parte è particolarmente drammatica (sicuramente la più forte narrativamente):

  • uomo;
  • società;
  • vita e morte.

Tutto viene tirato in ballo, anche se mai approfondito del tutto rovinando così la possibile incisività della pellicola.

La svolta della seconda parte di film lo trasforma in un action, pieno di combattimenti e fughe e qualche scena ansiogena.

Il finale è una chicca, parecchio imprevedibile, per uno spettatore dall’occhio poco allenato.

Approfondiamo i punti forti di Repo Men:

Prima di tutto bisogna soffermarsi sul cast.

Repo Men può vantare un cast di eccezione nel suo genere, con attori in forma e molto adatti alla trama psicologia e fisica della pellicola.

In seconda battuta arriva la trama, che è piuttosto interessante, in grado di affascinare lo spettatore con i suoi punti di vista morale e l’ambientazione futuristica, ma non troppo lontana dal mondo attuale.

Così facendo Repo Men diviene un film molto più verosimile e appassionante del resto delle pellicole sci-fi.

All’ultimo posto non si può non tener conto delle scene di smembramenti, trapianti, esportazioni e lotte così ben realizzati da sembrare realistici e in grado di far breccia nella sensibilità di ogni spettatore.

Penetrando facilmente nella nostra psiche come i bisturi nella cruda carne.

Approfondiamo ora i punti deboli di Repo Men:

Innanzi tutto bisogna sottolineare la metamorfosi del nostro protagonista, troppo veloce e radicale.

Una trasformazione mal riuscita e che porta il film ad essere inverosimile da questo punto di vista.

Essa doveva essere un cambiamento lento, sviluppato passo per passo, come un bruco che si trasforma in farfalla e non come l’evoluzione di un Pokémon, veloce e quasi istantanea.

Questo senza dubbio è il principale punto debole.

Pensando ora alla distribuzione della pellicola non si può non recriminarne la poca pubblicizzazione.

Purtroppo questa noncuranza di sponsorizzazione ha trascinato Repo Men ad un’ingiusta valutazione a livello globale, non permettendogli di sbocciare come avrebbe potuto.

Tirando ora le somme su Repo Men

Non è di sicuro un capolavoro, ma è certamente migliore della maggior parte del suo genere.

Consiglio la visione agli amanti del sci-fi e a tutti coloro che vogliono passare un paio di ore davanti allo schermo immersi in un mondo violento, crudele, tetro, insensibile e non troppo diverso dall’attuale.

Buona visione.

Jude Law interpreta Remy in Repo Men (2010).

LA CURIOSITÀ:

Repo Men ha esordito in quarta posizione durante il suo weekend di apertura in Nord America, guadagnando oltre 6 milioni di dollari. Globalmente ha incassato quasi 18 milioni, 13 in Nord America e 4 in altri territori, non riuscendo a coprire il suo costo di produzione.

Secondo Parade Magazine è il settimo peggior flop dell’anno.

LA FRASE:

Un lavoro non è solo un lavoro, è ciò che sei! E se vuoi cambiare ciò che sei prima devi cambiare ciò che fai.

IL CAST e IL REGISTA:

  • Miguel Sapochnik: Regia
  • Jude Law: Remy
  • Forest Whitaker: Jake Freivald
  • Alice Braga: Beth
  • Liev Schreiber: Frank Mercer
  • Carice van Houten: Carol
  • Chandler Canterbury: Peter
  • Joe Pingue: Ray
  • Liza Lapira: Alva
  • Tiffany Espensen: Little Alva
  • Yvette Nicole Brown: Rhodesia
  • RZA: T-Bone

I DOPPIATORI ITALIANI:

  • Niseem Onorato: Remy
  • Gianluca Tusco: Jake Freivald
  • Stella Musy: Beth
  • Massimo Rossi: Frank Mercer
  • Ilaria Stagni: Carol
  • Andrea Di Maggio: Peter
  • Luigi Ferraro: Ray
  • Letizia Scifoni: Alva
  • Christian Iansante: T-Bone
No votes yet.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *