Tonya

LA TRAMA:

Tonya – Conosciuta per il suo comportamento focoso ed impulsivo, Tonya Harding fu una pattinatrice di fama mondiale e protagonista di uno degli scandali più grandi del mondo dello sport di tutti i tempi.

IL TRAILER:

LA MIA OPINIONE/RECENSIONE:

Film acclamato dalla critica ai Festival a cui ha partecipato e dal pubblico per il ritratto tragico, ma al tempo stesso comico della nostra protagonista su ghiaccio, Tonya.

Un film questo che parla della particolare vita di questa campionessa venuta dal niente e che combatteva contro un mondo sportivo a cui lei non piaceva.

Ma perché non piaceva? Semplicemente perché non voleva adattarsi alla massa, non voleva divenire un pupazzo di quel meccanismo così strumentalizzato dall’aspetto che è il mondo sportivo di alti livelli.

Quel mondo che sopprime ogni tipo di diversità, che non permette di far soldi o bella figura agli atleti di quel tempo, ma solo alle grandi multinazionali o agli stati rappresentati.

Un ambiente cinico, che non si inchina davanti all’immenso talento di Tonya Harding e la combatte in una guerra che dura tutta la carriera della protagonista.

Opprimendola, deridendola, strumentalizzandola e deludendola.

Lo sport così tanto amato dalla nostra Tonya in realtà la respingeva e non la desiderava perché troppo diversa, troppo impulsiva, troppo rozza, troppo esplosiva e troppo tormentata.

Tormentata da una vita familiare a dir poco complessa e malfamata.

Una famiglia, quella di Tonya, violenta e dura che la ha “forgiata” nel suo carattere. E che con molta probabilità la ha rovinata.

Rendendo la vita di Tonya comune e triste invece di felice e straordinaria, come il carbonio che diviene carbone invece di uno splendido diamante.

Una vita a cui lei non voleva arrendersi e contro alla quale a lottato con tutta se stessa.

E quando finalmente stava per farcela, quando stava finalmente per realizzare il suo sogno, quel sogno di rivincita su tutti, tutti quanti che non credevano in lei, ecco il tragico “incidente”, architettato da una di quelle persone che non hanno fatto altro che rovinare la vita della nostra protagonista da sempre.

Un incidente che ha portato la sua carriera al termine.

Una stupida decisione presa da una persona che prometteva di proteggerla, ma che in realtà la ha sempre distrutta.

Una persona che diceva di amarla, ma che alla fine desiderava solo possederla.

Ovviamente non aspettatevi che sia tutto vero quello che vedrete, infatti lo dice lo stesso regista a inizio del film.

Alla fine è un film che si può definire falso documentario, che non fa altro di giocare con lo spettatore a ingigantire le parti più comiche della vicenda.

Il film si rivelerà per ciò che realmente racconta solo nell’ultimo terzo, dove vedrete la vita distrutta e struggente di un donna che non voleva arrendersi a un destino di mediocrità scritto indelebile nei suoi geni.

Tonya Harding per un breve periodo fu la vittima sacrificale di quel meccanismo schiacciavite che è il mondo dei media americani.

Uno strumento mediatico, una notizia, una barzelletta.

Un’ingiustizia per un’atleta che aveva dedicato tutta se stessa ad una passione che infine era divenuta la sua stessa esistenza.

Buona visione.

Immagine tratta dal film Tonya (2018) con Margot Robbie nei panni di Tonya Harding.

LA CURIOSITÀ:

La somiglianza fisica tra Margot Robbie e Tonya Harding non è perfetta, anzi, ma le scene di pattinaggio sono state rifatte perfettamente seguendo passo dopo passo quelle dei coreografi originali.

LA FRASE:

Tonya!! … Noo!! Vaffanculo TU!!!

IL CAST e IL REGISTA:

  • Craig Gillespie: Regia
  • Margot Robbie: Tonya Harding
  • Sebastian Stan: Jeff Gillooly
  • Allison Janney: LaVona Harding
  • Julianne Nicholson: Diane Rawlinson
  • Paul Walter Hauser: Shawn Eckhardt
  • Bobby Cannavale: Martin Maddox
  • Caitlin Carver: Nancy Kerrigan
  • Bojana Novakovic: Dody Teachman
  • McKenna Grace: Tonya Harding bambina

I DOPPIATORI ITALIANI:

  • Domitilla D’Amico: Tonya Harding
  • Andrea Mete: Jeff Gillooly
  • Laura Romano: LaVona Harding
  • Chiara Colizzi: Diane Rawlinson
  • Simone Crisari: Shawn Eckhardt
  • Riccardi Rossi: Martin Maddox
  • Ilaria Latini: Dody Teachman
  • Anita Ferraro: Tonya Harding bambina
No votes yet.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *